Riunione G.RO.C. sicurezza stradale del 02-11-2021

Inizia l’incontro introducendo i lavori il nostro Presidente. Successivamente, il socio Giorgio Pina ha preso la parola trattando della cultura della sicurezza stradale nelle scuole, sottolineando l’importanza di raggiungere i ragazzi nell’età critica con una formazione nell’ambito scolastico. Lo stesso Pina ha continuato evidenziando l’importanza di praticare le tecniche di trattamento psicologico dei traumi con la terapia EMDR, che utilizza la stimolazione bilaterale alternata (oculare, tattile o acustica) somministrata da uno psicoterapeuta esperto, per rielaborare il ricordo dell’esperienza che è stata negativa o traumatica da un punto di vista emotivo. Ha segnalato la disponibilità a collaborare, con noi, la D.ssa Isabel Fernandez che è la Presidente dell’Associazione EMDR in Italia. Con il prossimo incontro Pina ci relazionerà dell’ulteriore sviluppo di questo ramo del service. Il secondo intervento è stato tenuto dal socio Renato Silvestre che ha proposto di inserire il tema dell’anno rotariano 2022-23 con l’argomento “La sicurezza stradale”, comunicando che la Sig.ra Patrizia Cadore è la responsabile del progetto rotariano a livello nazionale. A seguire, il socio Mario Cugno ha ricordato la norma ISO 39001 che definisce i requisiti che un sistema di gestione per la sicurezza stradale deve rispettare per permettere di ridurre il numero di morti e infortuni gravi derivanti da incidenti stradali e la relativa certificazione che, secondo lo standard ISO 39001, è uno strumento che interessa potenzialmente qualsiasi organizzazione pubblica o privata che sia coinvolta nel trasporto su strada di persone o beni, o chiamata a gestire la mobilità del proprio personale, o a gestire mezzi e/o infrastrutture di trasporto e che interagisce con il sistema di traffico stradale. Tra questi, anche i progettisti, costruttori e manutentori di opere stradali ed edili; generatori di traffico stradale (società di gestione di porti, aeroporti, parcheggi, mobilità pubblica, ecc.); società di progettazione e/o gestione di servizi, di reti stradali e infrastrutture legate al traffico. Si è accennato al ramo del service che sta portando avanti il socio Massimo Buizza che è in contatto con alcune Amministrazioni Comunali per l’utilizzo dei droni che permettono rilievi precisi veloci ed in sicurezza per gli operatori i quali non devono portarsi sulle carreggiate stradali. I partecipanti all’incontro hanno condiviso l’importanza, per i motociclisti, di utilizzare sia l’abbigliamento che gli strumenti di protezione adeguati quali casco integrale e giubbotto munito di airbag. E’ stata avanzata l’ipotesi che l’acquisto di tali strumenti venga parzialmente finanziato dallo Stato, soprattutto per le fasce meno abbienti, anche tramite agevolazioni fiscali. Per questo punto il socio Carlo Linetti è già attivo, chi volesse lavorare su questo specifico ramo del service contatti Linetti. Per finire l’Ing. Ubaldo Mazzoncini, ha spiegato che per la sua esperienza, la “scatola nera” montata su alcune autovetture è uno strumento a volte impreciso o addirittura inutilizzabile se nella fase di montaggio sull’autovettura non si osservano modalità precise. Sempre l’Ing. Mazzoncini ha fatto inoltre presente che alcune case costruttrici non permettono di rilevare i dati presenti nei computer di bordo in caso di sinistro.

 

Alle ore 22.45 si è concluso l’incontro.

 

Il Segretario del G.RO.C. sicurezza stradale (Carlo Linetti)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.