Riunione G.RO.C. sicurezza stradale del 15-02-2022

Apre i lavori il Presidente Riccardo Gozio che, dopo i brevi saluti a tutti i partecipanti, passa immediatamente la parola al socio e Governatore Rotariano Segio Dulio il quale riferisce dei contatti con il Governatore Rotariano del Distretto Israele, per una possibile collaborazione sul tema della sicurezza stradale. In Israele esiste un solo Distretto Rotariano ed esiste una struttura simile al nostro Gruppo che si occupa di sicurezza stradale, quindi con gli stessi intenti del nostro sodalizio. Prende poi la parola il socio Emilio Sardini, che sarà il referente di tutto quanto potrà riguardare l’aspetto di sicurezza nell’automazione del nostro G.RO.C. e che seguirà detti rapporti con gli Israeliani che, a detta dello stesso Sardini, potranno portare  a notevoli scambi culturali. Al primo incontro parteciperà anche il Rettore dell’Università di Brescia interessato, come Università, a questo contatto culturale.

Prende poi la parola Renato Silvestre segnalando il lavoro che sta effettuando nella Regione Campania, per  sensibilizzare i giovani sul tema della sicurezza stradale, operando nelle scuole. Risulta coinvolta, per un importante contatto con l’Istituto Tecnico Economico Vittorio Emanuele di Napoli, che ha circa 900 studenti, la Professoressa Loredana D’Alessandro. Entro la metà di marzo sarà possibile, sperando che il covid dia un po’ di tregua, organizzare un evento specifico in questa scuola tramite tutto quanto sta organizzando il nostro socio Renato Silvestre. La Professoressa D’Alessandro riferisce che in Campania vengono già svolte diverse iniziative in merito alla guida sicura attraverso processi di sensibilizzazione  nei confronti dei ragazzi. Queste iniziative vengono portate avanti con la collaborazione della: Polizia, Vigili del fuoco, Esercito. Con la pandemia questo progetto ha perso un po’ di appeal ma ripartirà appena possibile. Sempre nelle scuole della Regione Campania vengono già dedicate diverse ore scolastiche alla sicurezza stradale con approcci che iniziano già nel piazzale dove si parcheggiano i mezzi degli stessi studenti. La Prof.ssa D’Alessandro evidenzia che in forza dell’intervento del nostro G.RO.C, ed in particolare di Renato Silvestre, detto progetto di cultura stradale nelle scuole prenderà ulteriore impulso.

Interviene Roberto Merli che ha avuto una grave perdita in famiglia a causa di un autista in stato di ebbrezza. L’associazione che rappresenta si occupa: a) di assistenza alle famiglie colpite da queste disgrazie, b) svolge un centinaio di incontri all’anno nelle scuole del Nord Italia avente per oggetto la sicurezza stradale e la prevenzione dagli incidenti stradali. Le problematiche sollevate da Merli non fanno riferimento solo ai morti ma anche a chi rimane disabile. Merli evidenzia che, nella nostra società, manca la cultura della sicurezza stradale e che occorre operare a riguardo partendo dai giovani.

Giorgio Pina interviene segnalando la sua esperienza quale vittima d’incidente stradale. Ribadisce il concetto dell’importanza dell’educazione stradale. Attualmente Pina sta collaborando con EMDR Italia  che si occupa appunto di aiutare le persone a recuperare, dopo gli incidenti, il trauma psichico dell’evento. Riccardo Gozio  ribadisce l’importanza della tecnica EMDR tramite la quale all’infortunato viene tolta l’ansia del trauma senza togliere il ricordo e che questa pratica si sviluppa senza medicinali. Purtroppo detta ansia può essere tolta solo per episodi singoli quali ad esempio i traumi stradali. Giorgio Pina continua spiegando in modo più dettagliato come funziona detta tecnica.

Carlo Linetti interviene trattando dell’importanza, per i motociclisti, d’usare giubbotti muniti di airbag e di caschi integrali.

Giulio Maternini interviene sull’importanza dell’accurata progettazione stradale. Il Centro Studi Città Amica per la Sicurezza nella Mobilità (CeSCAM), che ha sede presso l’Università di Brescia e che Maternini dirige, ha eseguito importanti studi commissionati dalla Regione Lombardia tra i quali l’analisi di tutti gli incidenti avvenuti sulle strade extraurbane della stessa Regione Lombardia. Detto studio è l’elemento essenziale per individuare i tratti stradali più pericolosi e quindi intervenire, sugli stessi, al più presto. Giulio Maternini ha continuato segnalando che il prossimo seminario organizzato dal CeSCAM si terrà a marzo 2022 nel quale verrà trattato il tema della progettazione delle strade di montagna e degli interventi preventivi sulle stesse strade di montagna. Riccardo Gozio si augura che altre Regioni possano commissionare dette ricerche per analizzare quali sono i tratti di strada pericolosi per poi intervenire al più presto su detti tronchi stradali.

Durante l’incontro Riccardo Gozio ha ribadito l’importanza d’arrivare ad avere corsi obbligatori per chi effettua progettazioni e direzioni lavori stradali, così come previsto dalla nostra Legislazione, ma per ora mai attuato.

Durante l’incontro odierno si è segnalato che alcuni Rotary Club stanno organizzando eventi riguardanti la sicurezza stradale, in particolare il Rotary Club Brescia Franciacorta Oglio ed il Rotary Club Brescia Est. Il R.C. Brescia Franciacorta Oglio, il cui Presidente è Fabiana Pacifico, sta organizzando un concerto presso il teatro Santa Barbara di Brescia con inizio alle ore 20,00 di giovedì 12/05/2022, mentre il R.C. Brescia Est, il cui Presidente è Gregorio Arceri, organizzerà un evento, della durata di una giornata, a Villa Fenaroli che è a Rezzato (BS), sabato 04/06/2022. A quest’ultimo evento hanno già dato la loro partecipazione vari Enti  Pubblici tra cui la Polizia della Strada.

Gozio Riccardo evidenzia l’importanza dei corsi di guida sicura che tutti dovrebbero eseguire al fine di sapere gestire imprevisti durante la guida, augurandosi che il nostro Gruppo possa farsi promotore anche di questa iniziativa.

Presente all’incontro odierno il comandante della Polizia Locale di Gussago (BS) viene segnalato che è stata firmata la convenzione per l’uso, da parte del personale dell’Amministrazione Comunale dei Gussago, di un drone con accessori, che il nostro Gruppo sta dando in uso gratuito alla stessa Amministrazione Comunale fornendo pure dei corsi gratuiti, offerti ed effettuati dall’Ing. Ubaldo Mazzoncini, per i rilievi degli incidenti stradali. Metodologia di rilievo che permette di rilevare gli incidenti stradali senza pericoli per gli operatori e, per la tecnica che si adotta, priva di qualsiasi errore di rilievo.

Roberto Merli segnala la pericolosità nell’uso dei monopattini che la nostra giurisprudenza assimila a delle biciclette quando il loro comportamento nell’utilizzo è alquanto diverso dalle stesse biciclette così come confermato da importanti studi di settore.

Alle 22,30, in orario quindi, la riunione e’ stata chiusa.

Il Segretario del G.RO.C. sicurezza stradale (Carlo Linetti)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.